Boniek attacca Andrea Agnelli.Ha tolto ......

Il bello di notteZbigniew Boniek, per tutti Zibì, torna a parlare della Juventus. Lo fa alla sua maniera, con la solita nostalgia per i bei tempi che furono e con l'altrettanto consueta stilettata di turno. Stilettate che sono sempre piaciute poco ai tifosi juventini, che infatti avevano contestato, qualche anno fa, l'inserimento del campione polacco nelle 50 stelle dedicate ai grandi campioni della Juventus nel nuovo stadio.

Veleno - "Se l'Avvocato sapesse che Andrea (Agnelli, ndr) mi ha tolto la stella...sicuramente gli avrebbe tirato le orecchie". Parte in quarta Zibì, che nell'analisi concessa ai microfoni di GazzettaTv sputa veleno sulla nuova dirigenza, e lo fa con la solita leggerezza che lo contraddistingue, anche perché il meglio (o, il peggio, a seconda) deve ancora venire. Il centravanti polacco sottolinea ancora una volta lo scarso feeling che instauratosi col new deal bianconero contestando, neanche troppo velatamente, la decisione del nipotino dell'Avvocato. "Andrea Agnelli è entrato in società e voleva fa amicizia con i tifosi. Alla fine hanno tolto la stella a me e l'hanno data ad Edgar Davids, che, con tutto il rispetto, mi sembra che l'unica cosa che abbia fatto con la Juventus sia stata quella di aver preso 6 mesi di squalifica per doping". La tocca piano Zibì insomma...