Collovati: Calciopoli? La Juve fa bene fa bene a portare avanti la battaglia di Calciopoli perché gli scudetti revocati gli spettano di diritto perché vinti sul campo.

Fulvio Collovati, ex difensore della Nazionale italiana, intervenuto ai microfoni di Sportpaper.it, ha parlato di questa Juventus che a Siviglia ha vinto senza fare un gioco esaltante, ma comunque potare a casa un risultato in un campo con quello del Ramón Sánchez-Pizjuán fa capire che è una squadra che ha ampi margini di miglioramento. Le squadre di Allegri, infatti sono come un diesel che faticano a carburare, ma poi esplodono nel momento clou della stagione. Secondo l’ex difensore, la dirigenza di Corso Galileo Ferraris, fa bene a portare avanti la battaglia di Calciopoli perché gli scudetti revocati gli spettano di diritto perché vinti sul campo. Di seguito le sue dichiarazioni:

Lo scorso 22 Novembre, la Corte d’Appello di Roma, ha rigettato l’impugnazione proposta dalla Juve per revocare lo scudetto del 2006 vinto a tavolino dall’Inter.

“La Juve fa bene a portare avanti la sua battaglia. Io però, essendo uomo di campo, resto dell’idea che le vittorie e le sconfitte debbano maturare sul terreno di gioco, e non in segreteria. Quello che stupisce è che, dei due campionati tolti alla Juve, uno sia stato revocato (quello del 2005), l’altro invece sia stato assegnato a tavolino ad un’altra squadra. Segno che ai piani alti regnasse parecchia confusione”.