Reina: Buffon a 38 anni è ancora tra i migliori, è un riferimento.E ammiro Bonucci

Ma è anche un po’ Juventus contro Napoli, fatte le debite proporzioni. Ne parla Pepe Reina, il portiere che sotto il Vesuvio è diventato leader. «La difesa a 3 che usa l’Italia non è semplice da attaccare. Si muovono a memoria, sono anni che la usano. Buffon ed i tre centrali sono sincronizzati, bisogna fare un buon pressing sul numero 1 azzurro, Bonucci, Barzagli e Ogbonna. Il fatto che non ci sia Chiellini, però, può essere un vantaggio per noi, vista la sua sintonia con Bonucci e Barzagli». Lo spagnolo elogia i bianconeri, rivali rispettati fino in fondo, e la nazione che lo ha adottato.


«L’Italia è casa mia - dice a Marca -, mi sento bene e felice in una città come Napoli.BUFFON è un esempio per qualsiasi portiere, non c’è molto da scoprire su di lui: a 38 anni è uno dei migliori portieri in circolazione. Ho un buon rapporto con lui, c’è rispetto reciproco e molta ammirazione. E’ diventato ancora più bravo negli ultimi anni perché è diventato fondamentale anche con i piedi». Sulla retroguardia di Ventura, ribadisce: ««La Nazionale italiana ha una grande difesa con la BBC bianconera: l’assenza di Chiellini può essere un fattore importante, personalmente mi piace tanto Bonucci, esce palla al piede in modo impressionante, è aggressivo nei contrasti e con il pallone è quasi un centrocampista. Sarà bello affrontare una sfida del genere allo Juventus Stadium, è un privilegio giocare questo tipo di incontri in uno scenario così, ma noi non ci faremo intimorire e faremo la nostra partita». Con signorilità e sportività, Juventus-Napoli non finisce mai…