Tacconi: appena i nuovi acquisti si impregneranno della mentalità Juventina saranno dolori per tutti.Sono convinto che sia l’anno buono per riportare la coppa a Torino

Stefano Tacconi, ex portiere della Juventus, intervistato da Gazzamercato.it, ha dichiarato che questa Juventus è più forte di quella della passata stagione e che la sconfitta rimandata a San Siro non vale niente perché non appena i nuovi acquisti si impregneranno della mentalità Juventina saranno dolori per tutti. L’ex portiere bianconero sottolinea inoltre che Higuain deve giocare tutte le partite per dare il meglio di sé. Ecco le sue dichiarazioni:

A San Siro, però, la Juve è uscita frastornata dallo scontro diretto con l’Inter…
“La classica rondine che non fa primavera. Era l’ultima spiaggia per i nerazzurri che venivano da gare disastrose e hanno fatto una prestazione di carattere. A livello globale il livello delle due squadre non cambia: la Juve vincerà in carrozza lo scudetto”.

E’ molto sicuro della sua Juve. Cos’hanno i bianconeri in più delle altre?

“A livello tecnico solo il Napoli può impensierire un po’ i bianconeri, ma alla lunga serve la mentalità vincente. I bianconeri ce l’hanno nel dna, le rivali come Inter, Roma e lo stesso Napoli no”.

A San Siro in molti hanno contestato le mosse di Allegri e la scelta di lasciare Higuain in panchina. Cosa ne pensa?

“Higuain deve giocare sempre, fossi un allenatore me ne sbatto del turn over…altro che stanchezza. La mia Juve giocava 50 partite l’anno e nessuno era mai stanco: sono tutte cagate quelle, messe in giro dagli allenatori. I giocatori e i campioni sono nati per giocare non per stare in panchina…”.

Per la Champions invece: i bianconeri possono arrivare in fondo?

“Sono convinto che sia l’anno buono per riportare la coppa a Torino. I nuovi acquisti sono fortissimi e appena si caleranno in pieno nella mentalità juventina, per gli avversari saranno dolori…”.