[VIDEO] Allegri L’unico risultato per la qualificazione è la vittoria, lo sappiamo e la cercheremo. Il Siviglia è forte, sarà una bella partita».

SIVIGLIA Buonasera Allegri, visto che hai a disposizione solo un attaccante, domani sera cambi qualcosa a livello tattico?
«Semplice, o Cuadrado vicino alla punta o con i tre davanti…»

Cosa ammiri del calcio di Sanpaoli da grande giocatore?
«Mi piace il fatto che giocano sempre in avanti, non speculano, tatticamente non concedono nulla e sono pericolosi davanti. Lo hanno dimostrato anche nell’ultima partita, rimontando e giocando un bel calcio»

Per battere la terza del calcio spagnolo senza Dybala e Higuain servirà un’impresa?
«Non è un’impresa, ma una partita in cui bisogna fare bene. I giocatori sono in grado di vincere e lo sanno. L’unico risultato per la qualificazione è la vittoria, lo sappiamo e la cercheremo. Il Siviglia è forte, sarà una bella partita».

Quando hai capito che Higuain non ce l’avrebbe fatta? Come sta Chiellini?
«Chiellini ha recuperato, ma andrà in panchina. Higuain ha preso una botta, ieri c’era il dubbio, stamattina non era in grado. E sarebbe stato troppo rischioso, non è che domani finisce il periodo importante e andiamo in vacanza… Domani i giocatori ce li abbiamo e hanno le caratteristiche giuste per giocarla».

Chi può giocare nel tridente?
«A sinistra in ballottaggio a tre: Sturaro, Kean o Alex Sandro. Cuadrado a destra»

Che peso date al primo posto in classifica?
«L’importanza del primo posto dipende sempre dalle urne… Se arrivi secondo e becchi una più tacila che è arrivata prima… Noi dobbiamo cercare di arrivare primi e non ridurci all’ultima giornata, ma poi solo l’urna ci dirà se ci è andata bene o male. Al momento non mi sembra che arrivare primi o secondi conti qualcosa. L’obiettivo è arrivare agli ottavi».

Il fatto di avere un’altra possibilità per qualificarsi, con la Dinamo, può incidere nella testa dei giocatori?
«Il nostro obiettivo è vincere in trasferta e segnare dei gol al Siviglia. E poi comunque l’ultima va vinta, anche se vinciamo domani. Una partita va vinta per qualificarsi, l’altra per arrivare prima».

Negli ultimi anni la Juventus ha fatto le migliori partite da outsider: queste assenze e il fatto che il Siviglia sia molto forte e se domani la Juve sarà un outsider, tipo con il City?
«Domani sarà una partita equilibrata. Noi cercheremo di fare bene e stare attenti. Nella testa non cambia niente: l’anno scorso abbiamo giocato una partita bella e preso un gol sull’unica occasione degli altri».

Pjanic ha recuperato?
«Pjanic sta bene. Sabato ha solo riposato. Fa bene riposare ai giocatori, come tutti…».

Come sta Benatia?
«Ha questo problema al ginocchio, speriamo di averlo domenica».

Cosa cambia rispetto all’anno scorso: stessa partita, stessa epoca?
«Anno scorso eravamo già qualificati, quest’anno dobbiamo vincere per mettere al sicuro la qualificazione».

Come farà nel futuro breve a dover portare Mandzukic in panchina, con il ritorno di Dybala e Higuain?
«Magari giocano tutti e tre… Ma la stagione è lunga. Tutti giocheranno tanto. Tutti devono mettersi a disposizione, Mandzukic sta facendo bene come l’anno scorso nel periodo invernale».