Zeman: “Sono nato juventino, ma mi dava fastidio chi guidava il club.Derby di Torino:Spero che vinca il Toro

Zdenek Zeman, ex allenatore del Pescara, intervistato dal quotidiano Tuttosport, ha dichiarato che lui è nato juventino, ma poi ha cambiato idea perché non gli piaceva la dirigenza che stava alle spalle della squadra. Ora spera che in Italia possa vincere lo scudetto la migliore squadra e nel derby della Mole tiferà Torino. Il tecnico sottolinea che se vincessero i granata il campionato si potrebbe riaprire. Comunque i bianconeri che apprezza in questo momento sono Paulo Dybala e Gianluigi Buffon. Di seguito le sue dichiarazioni:

“La verità è che io sono nato juventino, facevo 23 ore di viaggio per vedere i bianconeri allenati da mio zio Vycpalek. Anni dopo, a me non dava fastidio la Juventus, ma chi c’era in società. E una determinata gestione del potere. Cominciai a capire certe cose da allenatore del Foggia. Una delle prime volte in cui sfidai i bianconeri. Perdemmo. Non ci diedero due rigori. E loro segnarono in fuorigioco. Me la presi da morire”.

Nessun dubbio su chi tifare nel derby di Torino: “Spero che vinca il Toro. Già solo per il campionato. Così si riapre, diventa più interessante. Spero che lo Scudetto lo vinca la migliore: una cosa che in Italia non succede spesso. Penso che anche quest’anno, alla fine, lo Scudetto lo vincerà la Juve. Tiferò per una vittoria del Toro anche per il mio amico Sinisa”.

I trasferimenti in estate hanno fatto discutere, ma l’ex tecnico della Roma giustifica le scelte: “Nessuno rifiuta la Juve. Penso anche a Higuain o a Nedved. La Juve è la Juve. Chi pensa di vincere più facilmente, va alla Juve. Se vuoi vincere, la Juve fa gola. Chi apprezzo dei bianconeri? Dybala. E Buffon, per il carisma”.