Zuliani:si vogliono mettere in giro queste calunnie per far nascere antipatie popolari contro la Juventus e montare casi come quello di Calciopoli

Zuliani: “Si fa un polverone per nulla perché si vuole alimentare il sentimento popolare come nel 2006…

Claudio Zuliani, direttore del canale bianconero Jtv, intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva, ha commentato le dichiarazioni false di Buffon riportate dalla Gazzetta dello sport dicendo che si vogliono mettere in giro queste calunnie per far nascere antipatie popolari contro la Juventus e montare casi come quello di Calciopoli. Per quanto riguarda le critiche sul valore della squadra in Champions League pensa che di questi tempi arrivare primo o secondi nel girone non faccia tutta questa differenza e comunque contro il Siviglia i campioni d’Italia non hanno giocato male, con il Lione invece si poteva fare un gol in più. Comunque il cammino della Vecchia Signora in Europa non è compromesso. Di seguito le sue dichiarazioni: “Io mi sono fatto un’idea semplice e logica, c’è un comunicato semplice sul sito, non escono mai comunicati a casaccio, se dice che è falso, si fa un polverone per una cosa che non esiste, a me dà fastidio, quello che trasferisce al tifoso della Juventus da Farsopoli, ci siamo già passati dal sentimento popolare da bar, la gente poi le cose non se le dimentica, il sentimento popolare da bar si crea con queste cose, oggi apro un giornale di Roma e leggo di campionato falsato. Sento parlare di scansato di qua e di là. Europa non positiva? La Juventus con il Siviglia ha pareggiato ma loro non hanno mai tirato, con il Lione si poteva essere 2-0. Il Real ha pareggiato con il Legia, Mourinho rischia di uscire dall’Europa League. Mi sembra che ci siano diversi atteggiamenti in relazione alla squadra e a chi ne parli. La conferenza stampa dell’allenatore del Lione ha parlato di Juventus come istituzione nel mondo non di altre cose. La Juventus è riferimento, sarebbe arrivato il momento di parlare di calcio. Pjanic? Un giocatore importante che arriva da una piazza diversa, anche Nedved ebbe delle difficoltà, poi le cose cambiarono, Pjanic è un grande giocatore, la squadra lo deve aiutare. Allegri? La squadra come tutte le squadre potrebbe giocare meglio, al momento penso che i risultati ci sono lo stesso. La Juve va a Siviglia per cercare di vincere. Primo o secondo? Una volta aveva un senso, guardando i gironi non saprei che rispondere”